Camera di Commercio di Ferrara
Tu sei qui: Portale Regolazione del Mercato e diritto annuale Ufficio Metrico
 
Azioni sul documento

Ufficio Metrico

 

Distributore di benzina

Lista dei controlli effettuati dalla Camera di commercio presso le imprese

Tariffe applicate ai servizi metrici

Moduli Ufficio Metrico

Norme e circolari

Newsletter

Contatti

 

L'Ufficio Metrico si occupa di metrologia legale, cioè degli strumenti per pesare e per misurare impiegati nelle transazioni commerciali.

A questo fine gli strumenti definiti "metrici" sono sottoposti alle verifiche prime e periodiche che devono garantire che il funzionamento dello strumento rientri entro certe tolleranze definite, nel rispetto della tutela del mercato e del consumatore.

Possono essere strumenti metrici: i distributori di carburanti, le bilance, le pese a ponte, i convertitori di volume del gas, i misuratori di liquidi alimentari (distributori di latte crudo, vino, ecc.), le misure lineari materializzate, le misure di capacità, ecc..

Le verifiche riguardano inoltre le officine che intervengono sui cronotachigrafi digitali, i preimballaggi, i laboratori accreditati alla esecuzione della verifica periodica, i fabbricanti che richiedono la conformità metrologica (regolamento), ecc..

L'Ufficio si occupa anche del "Saggio dei metalli preziosi", cioè del controllo, riguardante le corrette marcature e il titolo, degli oggetti in oro, argento, platino e palladio.

Le funzioni dell'Ufficio Metrico sono state attribuite alle Camere di Commercio a partire dall'1 gennaio 2000.

Il D. Lgs. 22/2007 ha recepito la direttiva europea MID (Metrological Instruments Directive) che ha introdotto rilevanti cambiamenti.

AVVISO: la Camera di commercio conserva l'elenco dei  titolari dei contatori del gas e dei dispositivi di conversione, dei contatori dell'acqua, dei contatori di calore e li rende disponibili, anche per via telematica, a chi lo richieda dietro richiesta motivata (ai sensi dell'art.13 del D.M. 75/2012 e dell'art.13 del D.M. 155/2013)

Il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico n.155 del 30 ottobre 2013 prevede all’articolo 13 l’istituzione dell’elenco dei titolari dei contatori di acqua e di calore, cioè le persone fisiche o giuridiche titolari della proprietà dei contatori o che, ad altro titolo, hanno la responsabilità dell'attività di misura. L'elenco è tenuto dalle Camere di commercio e viene redatto sulla base delle comunicazioni dei titolari degli strumenti metrici. Le comunicazione sono obbligatorie dal 23/07/2014 e devono essere inviate alla Camera di commercio della provincia nella quale si trova installato il contatore entro 30 giorni dalla data di inizio e di fine dell'utilizzo degli strumenti. Per trasmettere le informazioni, i titolari possono utilizzare i format predisposti da Unioncamere nazionale di seguito messi a disposizione:

- per i contatori dell'acqua, vedi il primo file "Elenco acqua DM 155_2013";

- per i contatori calore, vedi il secondo file "Elenco calore DM 155_2013";

CONTENUTO DI NICHEL NEI GIOIELLI: NUOVI LIMITI

Si informa che in data 1° aprile 2013 è entrata in vigore la norma UNI EN 1811:2011 che, modificando il metodo d’analisi per determinare il rilascio di nichel da parte di oggetti di oreficeria, gioielleria e bigiotteria destinati ad essere inseriti in parti perforate del corpo umano (piercing) o ad essere a contatto prolungato con la pelle, sta creando difficoltà e confusione tra le imprese del settore.

La modifica della formula matematica utilizzata per quantificare la presenza del nichel in campione sottoposto a saggio, di fatto, comporta che molti dei campioni che in precedenza sarebbero risultati conformi, ora sono da considerarsi fuori dai limiti di legge e dal 1° aprile non possono più essere immessi sul mercato.

Unioncamere ha preparato un breve vademecum che, pur nell’incertezza di come la norma verrà applicata, tenta di dare una risposta ai molti quesiti delle imprese interessate.

 

IMPORTANTI NOVITA' IN MATERIA DI METROLOGIA LEGALE

Il 18 settembre 2017 entrerà in vigore il Decreto 21 aprile 2017 n. 93, concernente il “Regolamento recante la disciplina attuativa della normativa sui controlli degli strumenti di misura in servizio e sulla vigilanza sugli strumenti di misura conformi alla normativa nazionale e europea.

Prevediamo di effettuare diverse comunicazioni al riguardo, ma tra le novità di maggior impatto, vanno sicuramente annoverate quelle che richiedono particolari modalità di accreditamento per gli organismi che effettuano la verificazione periodica degli strumenti di misura (indicate dall’articolo 2 comma 1 lettera q).

Per consentire agli organismi che si trovino nelle condizioni indicate dall’articolo 18, di svolgere la propria attività senza soluzione di continuità, si raccomanda di presentare apposita richiesta ad Unioncamere entro il 18 settembre p.v. Ancora non è stata resa disponibile alcuna modulistica specifica, ma la Camera della Romagna si preoccuperà di pubblicarla su questo sito non appena trasmessa da Unioncamere.

 

AVVISO IMPORTANTE - NUOVA MODALITÀ PER LA VERIFICAZIONE PERIODICA DI EROGATORI DI CARBURANTE MID (e degli altri strumenti di misura per liquidi diversi dall’acqua)

Dal 29/3/2013, per effetto di quanto stabilito dall'articolo 23 comma 1 del Decreto Ministeriale n. 32 del 2011, la verificazione periodica degli erogatori di carburante omologati secondo la direttiva europea MID, non può più essere effettuata dagli addetti dell'Ufficio Metrico, ma dovrà essere svolta dai laboratori privati autorizzati da UNIONCAMERE.

Si ricorda quindi che dalla fine del mese di marzo, tutte le richieste di verifica periodica (per scadenza dei termini del contrassegno di verifica, o per rimozione dei sigilli metrici a causa di riparazioni) relative a strumenti MID, inviate all'Ufficio Metrico, non potranno più essere evase perché non più di competenza di questo ufficio e pertanto non verranno prese in considerazione.

La gestione delle richieste pendenti non dovrebbe rappresentare un problema, in quanto l'Ufficio ha proceduto ad evadere tutte le richieste pervenute entro il mese di marzo 2013, consegnando al termine della verifica metrica il libretto metrologico come previsto dal Decreto Ministeriale n. 32 del 2011. Si evidenzia inoltre che tutte le attività di verifica metrica (successive ad interventi di rimozione dei sigilli metrici per avvenute riparazioni, o effettuate per scadenza del termine biennale), dovranno essere riportate sul libretto metrologico così come indicato all’atto della consegna dello stesso.

Per gli strumenti MID, non dovranno più essere comunicate all’Ufficio Metrico, le riparazioni che comportino la rimozione di sigilli, e le richieste di verifica periodica per scadenza dei termini. Occorrerà pertanto incaricare un laboratorio privato autorizzato da UNIONCAMERE per svolgere tale attività; l’elenco dei soggetti autorizzati è consultabile al seguente link di Unioncamere .

L’Ufficio Metrico rimarrà competente per svolgere attività di sorveglianza sui laboratori che effettueranno le verifiche metriche e sul rispetto degli obblighi che la normativa pone a carico degli utenti metrici.

Riguardo agli strumenti metrici omologati secondo la normativa nazionale, nulla cambia, rimanendo gli Uffici Metrici competenti per la verifica periodica e la gestione documentale ad essa collegata.

CORRETTO FUNZIONAMENTO DEI CONTATORI DEL GAS E DEI DISPOSITIVI DI CONVERSIONE.

Per una corretta misurazione del gas è indispensabile utilizzare contatori adeguati rispetto alle esigenze di utilizzo delle utenze.

Il superamento della portata massima oraria prevista per una determinata classe di contatore (che risulta essere sottodimensionato), così come l'utilizzo di un contatore sovradimensionato, sono situazioni in cui la misurazione del gas non è corretta.

L’articolo 12 comma 1 lettera b) del DM n. 75 del 16 aprile 2012, prescrive un preciso obbligo al titolare del complesso di misurazione, relativamente alla garanzia del “corretto funzionamento dei loro contatori del gas e dei dispositivi di conversione”.

In questi casi potrà essere necessario installare un nuovo contatore di classe superiore (in sostituzione di quello sottodimensionato) oppure affiancare un contatore di classe inferiore per utenze con potenzialità frazionate su diverse apparecchiature.

 

AVVISO

Pervengono a questa Amministrazione segnalazioni da parte di imprese contattate da tecnici autorizzati ad eseguire la verifica periodica di bilance da banco, i quali sostengno di aver ricevuto dalla Camera di Commercio di Rimini l’incarico di fornire il servizio di verifica periodica. A questo proposito si informa l’utenza che la Camera di Commercio di Rimini non ha attualmente in essere alcun accordo con soggetti terzi per la verifica periodica delle bilance e che, qualora riterrà opportuna un’iniziativa in tal senso, provvederà ad informare adeguatamente e tempestivamente tutte le imprese interessate.

Si precisa che la Camera di Rimini è preposta all'abilitazione di laboratori, purché in possesso di adeguati requisiti tecnico-professionali, ad eseguire la verifica periodica di strumenti metrici, ma che resta completa facoltà del fruitore del servizio scegliere il soggetto che effettua la prestazione. Si precisa inoltre che i laboratori abilitati possono esercitare su tutto il territorio nazionale e che sui siti di ogni Camera di Commercio è possibile consultare l’apposito elenco.

Si raccomanda pertanto di verificare, nei casi dubbi, la natura della veridicità delle proposte di servizi offerte nel campo delle verifiche di strumenti di misura, telefonando all’ufficio metrico di Rimini (tel. 0541 363802 - 363829 - 363841) o, preferibilmente, inviando una mail all’indirizzo: metrico@rn.camcom.it. Informazioni si potranno anche reperire dalla consultazione del sito www.riminieconomia.it.

Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

C.F. 04283130401

Partita Iva 04283130401

IBAN IT 83 N 06010 13200 100000300122
Codice Univoco ufficio: ST9NPX

Privacy

Camera di Commercio della Romagna

Camera di Commercio della Romagna Forlì-Cesena e Rimini

Tel. 0541/363711 Fax. 0541/363723
Posta elettronica certificata:
cameradellaromagna@pec.romagna.camcom.it