Camera di Commercio di Ferrara
Tu sei qui: Portale Regolazione del Mercato e diritto annuale Sanzioni amministrative Verbale di accertamento
 
Azioni sul documento

Verbale di accertamento

 

Il verbale di accertamento è l’atto con cui l’organo accertatore contesta formalmente all’obbligato, mediante notifica, la violazione di un illecito amministrativo.

La persona alla quale è stato regolarmente notificato il verbale di accertamento può alternativamente:

  1. Decidere di pagare la sanzione
  2. Decidere di opporsi.

 

1. Il pagamento della sanzione in misura ridotta

Il verbale di accertamento propone al destinatario il pagamento "in misura ridotta" di una sanzione pari ad un terzo dell'importo edittale oppure, nel caso di sanzione individuata tra un minimo ed un massimo, pari all'importo più favorevole tra il doppio del minimo ed il terzo del massimo.

La "misura ridotta" indicata nel verbale risulta quindi dal calcolo previsto dalla legge e non da una determinazione discrezionale della Camera di commercio.

Se il pagamento avviene entro 60 giorni dalla notifica, rispettando quanto indicato dal verbale di accertamento, il procedimento sanzionatorio si estingue.

Nota bene: il verbale deve essere notificato tanto all'obbligato principale quanto all'obbligato in solido, ma il pagamento deve essere effettuato una sola volta da uno qualsiasi dei soggetti notificati, non da entrambi.

Le modalità operative per eseguire il pagamento di una sanzione sono riportate in questa pagina.

 

2. L'opposizione

Per opporsi alla richiesta di pagamento in misura ridotta contenuta nel verbale di accertamento, l'interessato può, alternativamente o congiuntamente:

  • presentare memorie o scritti difensivi, in carta semplice, all'Ufficio Sanzioni della Camera di Commercio di Rimini, allegando una fotocopia del verbale di accertamento e tutta la documentazione che ritiene necessaria;
  • chiedere di essere ascoltato, personalmente o delegando una persona di fiducia.

 

Da ogni processo verbale, valutato nel merito e nella legittimità, può scaturire:

  • un'ordinanza di archiviazione se l'ufficio ritiene non fondato o irregolare il verbale di accertamento;
  • un'ordinanza - ingiunzione se l'ufficio ritiene fondato il verbale di accertamento.
Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

C.F. 04283130401

Partita Iva 04283130401

IBAN IT 83 N 06010 13200 100000300122
Codice Univoco ufficio: ST9NPX

Privacy

Camera di Commercio della Romagna

Camera di Commercio della Romagna Forlì-Cesena e Rimini

Tel. 0541/363711 Fax. 0541/363723
Posta elettronica certificata:
cameradellaromagna@pec.romagna.camcom.it