Camera di Commercio di Ferrara
 
Azioni sul documento

Sanzioni

Normativa, cartella di pagamento, come richiedere lo sgravio, possibilità di pagamento rateale e di ricorso tributario, ruolo attualmente in fase di notifica

- Misura delle sanzioni e normativa
- Cartella di pagamento
- Come richiedere lo sgravio
- Pagamento rateale
- Ricorso in commissione tributaria
- Ruolo diritto annuale 2010

Misura delle sanzioni e normativa

In caso di tardivo o omesso versamento del diritto annuale si procede ad iscrizione a ruolo ai sensi dell’art.17 comma 3 del D.lgs. n. 472/97, con applicazione di sanzioni amministrative tributarie.

Tardivo versamento

Per tardivo versamento si intende il versamento a carico delle imprese, delle sedi secondarie e delle unità locali che si iscrivono in corso d'anno, effettuato con un ritardo superiore ai trenta giorni e non superiore a sessanta giorni dalla presentazione della comunicazione unica di iscrizione: in tal caso si applica un sanzione pari al 10% dell'importo dovuto.

Omesso versamento

Per omesso versamento si intende:

a) la somma dovuta e non versata - in tal caso si applica una sanzione pari al 50% del non versato;

b) la somma dovuta da imprese, sedi secondarie e unità locali già iscritte al 31 dicembre dell'anno precedente, versata con un ritardo superiore a trenta giorni - in tal caso di applica una sanzione pari al 30% dell'importo dovuto;

c) la somma dovuta da imprese, sedi secondarie e unità locali iscritte in corso d'anno, versata con un ritardo superiore ai sessanta giorni dalla presentazione della comunicazione unica di iscrizione - in tal caso di applica una sanzione pari al 30% dell'importo dovuto.

I versamenti si intendono regolari se effettuati entro il termine ordinario per l'intero importo dovuto, e se effettuati entro i 30 giorni successivi (“termine lungo”) con la maggiorazione dello 0,40%. In ottemperanza alle citate circolari n. 172574 del 22 ottobre 2013 del Ministero dello Sviluppo Economico e n. 27/E del 2 agosto 2013 dell'Agenzia delle Entrate, tale maggiorazione è considerata ad ogni effetto come parte integrante del tributo dovuto dall'impresa.

L’art. 31 del D.L. 31/05/2010, n. 78, che prevede la possibilità di pagare le somme iscritte  a ruolo mediante la compensazione di crediti, attraverso l’utilizzo del modello di pagamento unificato F24 – codice tributo RUOL – non  e’ applicabile in caso di iscrizione a ruolo del diritto annuale.

Per approfondimenti si veda, in particolare, la seguente normativa in materia:

 

Cartella di pagamento

A seguito dell’iscrizione diretta a ruolo,  la Camera di Commercio invia, con modalità telematica, le minute a Equitalia Servizi S.p.a., la quale procede alla notifica delle cartelle di pagamento.

La cartella di pagamento viene notificata:

  • per le imprese individuali al titolare;
  • per le società di capitali alla società;
  • per le società di persone sia alla società che ai soci responsabili in solido. Si ricorda che in tal caso è sufficiente pagare una sola cartella in quanto l’importo dovuto, per tributo sanzioni ed interessi, è unico (anche se vengono eseguite più notifiche stante la responsabilità solidale dei soci). Il pagamento della cartella da parte di uno dei responsabili in solido libera tutti gli altri, salvo il diritto di regresso (art. 9 del D.lgs. 18 dicembre 1997, n. 472).

 

La cartella di pagamento riporta nella colonna “Dettaglio addebiti” e “Dati identificativi della cartella” :

  • la tipologia di violazione a seconda che si tratti di omesso, tardato o incompleto versamento del diritto annuale od omessa mora;
  • l’importo della sanzione (codice tributo 0962), del diritto annuale non versato (codice tributo 0961) e degli interessi (codice tributo 0992).
 
 

Come richiedere lo sgravio

Chi riceve la notifica della cartella, ma verifica di non essere obbligato al pagamento, può presentare  istanza di sgravio, al fine di ottenere l'eventuale annullamento, totale o parziale, della cartella stessa.

L'istanza di sgravio, in carta semplice, deve essere presentata all'ufficio diritto annuale: scarica qui il modulo di rischiesta sgravio

In caso di delega occorre presentare questo modulo.

In caso di accoglimento dell'istanza la Camera di Commercio trasmetterà lo sgravio, per via telematica, all'Agente di Riscossione competente (Equitalia Romagna S.p.a. per i soggetti con domicilio fiscale nella Provincia di Rimini), il quale, a sua volta, ne darà comunicazione tramite lettera all'interessato.

Si ricorda che la presentazione alla Camera di Commercio dell'istanza di sgravio o di memorie difensive in genere non interrompe nè sospende il termine per la proposizione del ricorso alla competente Commissione Tributaria Provinciale (60 giorni dalla data di notifica della cartella).

 

Pagamento rateale

Il contribuente che, trovandosi in situazione di obiettiva difficoltà economica, desidera eseguire il pagamento rateale della cartella (con l’aggiunta dei relativi interessi) deve presentare domanda all’Agente per la Riscossione competente (Equitalia Romagna S.p.a. per i soggetti con domicilio fiscale nella Provincia di Rimini).

 

Ricorso in commissione tributaria

Il contribuente che vuole contestare il ruolo e/o la cartella può, entro 60 giorni dalla notifica della cartella di pagamento (tenendo conto della sospensione di periodo feriale 1 agosto - 15 settembre) proporre ricorso ai sensi del D.Lgs. 31/12/1992, n. 546, alla Commissione tributaria provinciale nella cui circoscrizione ha sede la Camera di Commercio che ha emesso il ruolo. Per il ruoli emessi dalla Camera di Commercio di Rimini, si fa presente che la Commissione tributaria provinciale ha sede a Rimini, in via Macanno n. 37.

consulta le modalità di presentazione del ricorso tributario

 

Ruolo diritto annuale 2012

In data 25 novembre 2015 sarà emesso il ruolo esattoriale relativo agli omessi e tardivi versamenti del diritto annuale 2012.

Il ruolo è stato trasmesso agli Agenti di Riscossione competenti (Equitalia Centro S.p.a. per i contribuenti con domicilio fiscale nella Provincia di Rimini), ai fini della notifica delle cartelle di pagamento.

Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

C.F. 04283130401

Partita Iva 04283130401

IBAN IT 83 N 06010 13200 100000300122
Codice Univoco ufficio: ST9NPX

Privacy

Camera di Commercio della Romagna

Camera di Commercio della Romagna Forlì-Cesena e Rimini

Tel. 0541/363711 Fax. 0541/363723
Posta elettronica certificata:
cameradellaromagna@pec.romagna.camcom.it