Camera di Commercio di Ferrara
 
Azioni sul documento

Cronotachigrafi - La carta del conducente

La carta è personale, ha una validità di cinque anni ed è rinnovabile.

La carta è rilasciata dalla Camera di commercio in cui il richiedente ha la propria residenza e può essere rilasciata a cittadini comunitari ed extracomunitari.

Il richiedente deve possedere i seguenti requisiti:

  • titolarità di una patente di guida valida e di categoria appropriata al mezzo da condurre (di categoria superiore alla B);
  • non essere titolare di altra carta tachigrafica;
  • residenza nello stato italiano.

 

Documentazione da allegare al modulo di domanda:

  • fotocopia leggibile della patente di guida in corso di validità e di categoria superiore alla B;
  • fotocopia leggibile della carta d’identità, del passaporto o di un altro documento di identità riconosciuto dalla legge;
  • fototessera delle dimensioni minime di 35 x 45 mm, da apporre nell’apposito spazio sul modulo di domanda;
  • ricevuta di pagamento all’Ufficio Cassa della CCIAA ovvero attestazione del pagamento a mezzo di conto corrente postale per diritti di segreteria ed eventuali spese postali.

 

Cittadini di Stati membri dell'Unione Europea

Per i cittadini comunitari la residenza deve risultare da un documento di identità o dalla carta di soggiorno o dall’attestato di ricevuta della richiesta di iscrizione anagrafica rilasciato dal Comune di residenza.

In seguito all’entrata in vigore del D.lgs. 6 febbraio 2007 n. 30, a partire dal giorno 11 aprile 2007 la carta di soggiorno. dapprima rilasciata dalle Questure, è stata sostituita dall’iscrizione nell’anagrafe della popolazione residente. Di conseguenza, la competenza per l’accertamento dei requisiti per il soggiorno superiore a 3 mesi è stata trasferita ai Comuni. Il cittadino comunitario, ai fini del rilascio della carta tachigrafica, dovrà allegare alla domanda, oltre a tutti i documenti previsti per i cittadini italiani, anche la seguente documentazione in alternativa:

  • fotocopia del documento di identità e della carta di soggiorno rilasciata prima del giorno 11 aprile 2007;
  • oppure fotocopia della carta di identità o dell’attestato di ricevuta della richiesta di iscrizione anagrafica rilasciato dal Comune di residenza (per entrambi i documenti la data del rilascio deve essere successiva al giorno 11 aprile 2007).

 

Cittadini extracomunitari

Per i cittadini extracomunitari la residenza deve risultare da un documento di identità e dal permesso di soggiorno. Oltre a tutti i documenti previsti per i conducenti cittadini italiani, i cittadini extracomunitari devono allegare alla domanda:

  1. copia del permesso di soggiorno per motivi di lavoro. Se il permesso di soggiorno è in fase di rinnovo, sarà sufficiente la ricevuta attestante l’avvenuta presentazione della domanda di rinnovo;
  2. copia dell’attestato di conducente previsto dal Reg CE n. 484/2002 (vedi oltre). Tale attestato non è necessario se l’attività è svolta solo sul territorio italiano e se l’impresa svolge solo attività di trasporto di persone; in tal caso lo stesso sarà sostituito da dichiarazione del datore di lavoro di svolgere attività solo sul territorio italiano e/o di svolgere solo attività di trasporto di persone.
  3. copia del contratto di lavoro o dichiarazione del datore di lavoro circa l’effettiva sussistenza del rapporto di lavoro.

Ovviamente per quanto riguarda i punti 2 e 3 il datore di lavoro può rendere un'unica dichiarazione. In presenza dell’attestato di conducente, la dichiarazione di cui al punto 3 può essere fatta anche dal conducente.

Il Regolamento CE n. 484/2002 ha istituito l'attestato di conducente, destinato a certificare che, "nel quadro di un trasporto su strada in virtù di licenza comunitaria, il conducente cittadino di un paese terzo (ossia extracomunitario) che effettua tale trasporto è assunto nello Stato membro di stabilimento del trasportatore conformemente alle disposizioni legislative, regolamentari o amministrative e, se del caso, ai contratti collettivi secondo le norme applicabili in detto Stato membro, in materia di condizioni di lavoro e di formazione professionale dei conducenti, per effettuarvi trasporti su strada".

La patente extracomunitaria deve essere accompagnata dal permesso internazionale di guida rilasciato dallo Stato che ha emesso la patente. Se la patente o il permesso non sono conformi a modelli stabiliti in convenzioni internazionali alle quali abbia aderito anche l’Italia, devono essere accompagnati da una traduzione ufficiale in lingua italiana o da un documento equivalente.
I titolari di patente di guida rilasciata da uno stato extracomunitario possono guidare in Italia purchè non residenti da più di un anno, altrimenti non sono abilitati alla guida se non chiedono la conversione della patente. La regola della conversione della patente vale anche per la patente rilasciata dalla Repubblica di San Marino. Invece, la patente rilasciata da uno Stato dell’Unione Europea abilita alla guida sul territorio italiano e non richiede la conversione dopo un anno.

Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

C.F. 04283130401

Partita Iva 04283130401

IBAN IT 83 N 06010 13200 100000300122
Codice Univoco ufficio: ST9NPX

Privacy

Camera di Commercio della Romagna

Camera di Commercio della Romagna Forlì-Cesena e Rimini

Tel. 0541/363711 Fax. 0541/363723
Posta elettronica certificata:
cameradellaromagna@pec.romagna.camcom.it