Camera di Commercio di Ferrara
Tu sei qui: Portale Registro Imprese e Comunicazione Unica Visure, Certificati, Elenchi, Copie Atti e Bilanci Accesso al Registro delle Imprese da parte di Pubbliche Amministrazioni
 
Azioni sul documento

Accesso al Registro delle Imprese da parte di Pubbliche Amministrazioni

 

Banner VerifichePA 1

Il principio della decertificazione, introdotto dalla legge di stabilità 2012 (art. 15 legge 183/2011) ha definitivamente imposto lo schema di riferimento per i rapporti tra cittadini e pubblica amministrazione, nell'ambito di procedimenti amministrativi. Secondo questa impostazione, le amministrazioni non hanno più alcuna possibilità di acquisire i dati necessari per la tenuta dei procedimenti attraverso la ricezione di certificati; questi sono infatti completamente privi di validità, se non nei rapporti tra privati. La documentazione di procedimento è composta da dichiarazioni sostitutive, che i cittadini rilasciano sulla base della loro responsabilità, e che le amministrazioni competenti sottopongono successivamente a verifica.

Le pubbliche amministrazioni che per la verifica hanno necessità di accedere al Registro delle Imprese, hanno a disposizione un nuovo servizio telematico del sistema camerale: il portale VerifichePA.

Le modalità di fruizione del servizio, che sono descritte nella pagina di ingresso del portale, consistono in una registrazione tramite credenziali (user e password) che la pubblica amministrazione interessata ottiene (previa registrazione) fornendo i propri estremi di iscrizione all'Indice delle Pubbliche Amministrazioni e la propria casella di PEC. Come precisato da Unioncamere (nota del 15/05/2012), il servizio erogato da VerifichePA è completamente sostitutivo di qualsiasi diversa modalità di accesso fino ad oggi accettata dalle Camere di Commercio.

Per quanto riguarda il certificato con dicitura "antimafia" si informa che la normativa attuale non autorizza le Camere di Commercio al rilascio dello stesso. Il Ministero dell'Interno, con nota del 08/02/2013 ha precisato che a seguito dell'entrata in vigore, in data 13/02/2013, della normativa in materia di documentazione antimafia prevista dall'articolo 9, comma 1 del D.Lgs. 15 novembre 2012, n. 218, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 13 dicembre 2012 (che, tra l'altro, ha abrogato il D.P.R. 3 giugno 1998, n. 252) le Amministrazioni devono richiedere la documentazione antimafia direttamente alle Prefetture competenti ai sensi degli articoli 87, commi 1 e 2, e 90, commi 1 e 2 del Codice Antimafia (D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159).

È inoltre attivo un servizio di assistenza telefonico dedicato, i cui riferimenti sono esposti nel sito VerifichePA, a cui le Pubbliche Amministrazioni possono rivolgersi per informazioni e supporto.

Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

C.F. 04283130401

Partita Iva 04283130401

IBAN IT 83 N 06010 13200 100000300122
Codice Univoco ufficio: ST9NPX

Privacy

Camera di Commercio della Romagna

Camera di Commercio della Romagna Forlì-Cesena e Rimini

Tel. 0541/363711 Fax. 0541/363723
Posta elettronica certificata:
cameradellaromagna@pec.romagna.camcom.it