Camera di Commercio di Ferrara
Tu sei qui: Portale Registro Imprese e Comunicazione Unica Bollatura libri e registri 2. Bollatura obbligatoria di libri e registri
 
Azioni sul documento

2. Bollatura obbligatoria di libri e registri

2.1. Bollatura obbligatoria dei libri sociali

I libri sociali prima di essere messi in uso, devono essere numerati progressivamente in ogni pagina e, qualora sia previsto l’obbligo della bollatura o della vidimazione, devono essere bollati in ogni foglio dall’ufficio del registro delle imprese (dove l’impresa ha la sede legale o sedi secondarie “D.M. 07 agosto 1998”) o da un notaio (art. 2215 cc).

Per le società per azioni e le società cooperative (art. 2421 cc) i libri sociali obbligatori sono:
• libro dei soci;
• libro delle obbligazioni;
• libro delle adunanze e delle deliberazioni delle assemblee;
• libro delle adunanze e delle deliberazioni del consiglio di amministrazione o del consiglio di gestione;
• libro delle adunanze e delle deliberazioni del collegio sindacale ovvero del consiglio di sorveglianza o del comitato per il controllo sulla gestione;
• libro delle adunanze e delle deliberazioni del comitato esecutivo;
• libro delle adunanze e delle deliberazioni delle assemblee degli obbligazionisti, se sono state emesse obbligazioni;
• libro degli strumenti finanziari emessi ai sensi dell’art. 2447 cc sexies.

Per le società a responsabilità limitata (art. 2478 cc) i libri sociali obbligatori sono:
 libro delle decisioni dei soci;
• libro delle decisioni degli amministratori;
• libro delle decisioni del collegio sindacale o del revisore.

Precisazione: il comma 12-septies, lett, a) dell’articolo 16 del D.L. 29 novembre 2008, n. 185, convertito, con modificazioni, nella L. 29 gennaio 2009, n. 2 ha abrogato il libro soci per le S.r.l., pertanto il libro soci non può essere bollato (non essendo prevista la tenuta dello stesso da alcuna norma).

2.2. Bollatura obbligatoria dei registri di carico/scarico rifiuti e dei formulari di trasporto dei rifiuti.

Il Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n. 152 (Norme in materia ambientale) prevede l’obbligo di bollatura del registro di carico e scarico dei rifiuti e dei formulari per il trasporto dei rifiuti. L’articolo 190, comma 5, del D.Lgs. 152/2006 prevede che la competenza per la bollatura dei registri di carico e scarico sia della Camera di Commercio territorialmente competente.  I formulari per il trasporto dei rifiuti possono essere bollati (ai sensi dell’art. 193, comma 7, del D.Lgs. 152/2006) dagli uffici dell’Agenzia delle entrate, dalle Camere di Commercio o dagli uffici regionali e provinciali competenti in materia di rifiuti.

2.3. Bollatura obbligatoria per i libri e registri il cui adempimento sia previsto da leggi speciali

L’obbligo della bollatura per i libri e registri può essere previsto da leggi speciali.

Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

C.F. 04283130401

Partita Iva 04283130401

IBAN IT 83 N 06010 13200 100000300122
Codice Univoco ufficio: ST9NPX

Privacy

Camera di Commercio della Romagna

Camera di Commercio della Romagna Forlì-Cesena e Rimini

Tel. 0541/363711 Fax. 0541/363723
Posta elettronica certificata:
cameradellaromagna@pec.romagna.camcom.it