Camera di Commercio di Ferrara
Tu sei qui: Portale Comunicazioni degli Uffici Archivio Newsletter Registro Imprese di Rimini 2009 - 2016 CdC Rimini - Newsletter Registro Imprese n. 75 del 21 gennaio 2015
 

CdC Rimini - Newsletter Registro Imprese n. 75 del 21 gennaio 2015


21/01/2015

Nuova tassonomia per il deposito in xbrl della nota integrativa - Tasse di concessione governativa sull'inizio di attività soggette a SCIA presso la Camera di commercio

 

Deposito dei bilanci di esercizio chiusi al 31/12/2014 - Nota integrativa in formato XBRL

Logo XBRL InternationalSul sito internet dell'Associazione XBRL Italia è stato pubblicato Il file aggiornato contenente la nuova tassonomia integrata XBRL (eXtensible business reporting language) per la codifica del bilancio d'esercizio in formato elettronico elaborabile, ufficialmente rilasciata a seguito del parere favorevole dell’Organismo Italiano di Contabilità.

Grazie alla nuova tassonomia, sperimentata nel corso dell'anno 2014 (si veda la Newsletter n. 70 del 30 aprile 2014) le società di capitali che redigono i bilanci d'esercizio secondo i principi contabili nazionali dovranno produrre tutto il bilancio (stato patrimoniale, conto economico, nota integrativa) nel formato elettronico elaborabile XBRL.

La novità diventa obbligatoria a far data dal 3 marzo 2015 in relazione al deposito dei bilanci chiusi al 31 dicembre 2014 o in date successive.

Il sistema camerale rende disponibili le istruzioni per la compilazione della nota integrativa in formato XBRL a questo indirizzo internet.

 

Attività regolamentate - Tasse di concessione governativa

Logo Agenzia delle Entrate

L'Agenzia delle Entrate (Direzione centrale normativa, Settore imposte indirette, Ufficio registro e altri tributi indiretti), pronunciandosi (nota del 27/8/2014) su di un quesito posto da un'associazione di categoria, ha ribaltato l'orientamento in precedenza assunto in materia di applicazione delle tasse di concessione governativa sull'inizio di attività che le Camere di commercio abitualmente chiamano "regolamentate". Più correttamente, si tratta delle attività soggette al possesso di particolari condizioni e requisiti, la cui verifica è assegnata per legge alla competenza amministrativa delle Camere di commercio:

Partendo dalla constatazione che l'avvio di queste attività ha conosciuto nel tempo successive semplificazioni, l'Agenzia rileva che ora le imprese ottengono l'abilitazione all'esercizio attraverso la SCIA, atto non previsto dalla tariffa delle tasse di concessione. A conclusione di un periodo di riflessione, durante il quale il sistema camerale ha posto in discussione, in particolare, l'idoneità di un parere rilasciato ad un singolo soggetto ad impartire indicazioni universalmente valide, e preso atto di una successiva nota della Direzione Regionale Emilia-Romagna dell'Agenzia delle Entrate, la Camera di commercio di Rimini ha deciso di adeguarsi al principio sopra menzionato e pertanto nel corso dell'istruttoria relativa alle SCIA per l'inizio delle succitate attività non verificherà più l'avvenuto pagamento delle tasse di concessione.

Naturalmente la Camera di commercio di Rimini si riserva di tornare sulla propria decisione qualora gli Enti competenti dovessero a loro volta nuovamente rettificare le indicazioni già fornite.

Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

C.F. 04283130401

Partita Iva 04283130401

IBAN IT 83 N 06010 13200 100000300122
Codice Univoco ufficio: ST9NPX

Privacy

Camera di Commercio della Romagna

Camera di Commercio della Romagna Forlì-Cesena e Rimini

Tel. 0541/363711 Fax. 0541/363723
Posta elettronica certificata:
cameradellaromagna@pec.romagna.camcom.it