Camera di Commercio di Ferrara
Tu sei qui: Portale Comunicazioni degli Uffici Archivio Newsletter Diritto annuale Camera di commercio di Rimini Newsletter CCIAA Rimini - Diritto Annuale - n. 9 del 28 agosto 2009
 

Newsletter CCIAA Rimini - Diritto Annuale - n. 9 del 28 agosto 2009


28/08/2009

Ravvedimento operoso in caso di omesso o incompleto pagamento del diritto annuale 2009

 

Si ricorda che in caso di omesso o incompleto pagamento del diritto annuale 2009 è ancora possibile ricorrere al ravvedimento operoso al fine di evitare l'iscrizione a ruolo e la notifica della cartella esattoriale. Si sottolinea che non è ravvedibile il pagamento avvenuto nei primi trenta giorni oltre il termine di scadenza ordinario omettendo il solo versamento della mora (0,40%).

 

Imprese non soggette agli studi di settore

Per le imprese già iscritte al 1° gennaio 2009 che esercitano attività economiche per le quali non sono stati elaborati gli studi di settore, vi è la possibilità, entro il 16 giugno 2010, di aderire al ravvedimento operoso con la sanzione ridotta ad un quinto del minimo (si identifica il minimo con il 30%).

La sanzione ridotta è quindi pari al 6% del diritto annuale.

 

Imprese soggette agli studi di settore

Per le imprese già iscritte al 1° gennaio 2009 che esercitano attività economiche per le quali  sono stati elaborati gli studi di settore vi è la possibilità, entro il 6 luglio 2010, di applicare il ravvedimento con la sanzione ridotta ad un quinto del minimo (si identifica il minimo con il 30%).

Naturalmente, anche in questo caso, la sanzione ridotta è pari al 6% del diritto annuale.

 

Calcolo della sanzione ridotta

 

La sanzione del 6% si applica all'intero diritto inizialmente dovuto in caso di:

  • versamento integralmente omesso;
  • versamento incompleto, eseguito oltre il termine di scadenza ordinario (16 giugno 2009 per le imprese estranee agli studi di settore e 6 luglio 2009 per le imprese soggette agli studi di settore).

 

La sanzione ridotta del 6% si applica alla parte di diritto non pagato in caso di:

  • versamento incompleto, eseguito entro il termine di scadenza ordinario, (16 giugno 2009 per le imprese estranee agli studi di settore e 6 luglio 2009 per le imprese soggette agli studi di settore).

  

Imprese iscritte nel corso del 2009

Per le imprese iscritte nel corso del 2009, il termine per il versamento del diritto annuale è entro 30 giorni dalla data di presentazione della domanda di iscrizione con possibilità di applicare il ravvedimento:

- con la sanzione ridotta ad un ottavo del minimo, se la regolarizzazione avviene entro 60 giorni dalla data di presentazione della domanda di iscrizione - l'ammontare della sanzione ridotta sarà, in questo caso, pari al 3,75% del diritto annuale; 

- con la sanzione ridotta ad un quinto del minimo, se la regolarizzazione avviene oltre 60 giorni ed entro 1 anno e 30 giorni dalla data di presentazione della domanda di iscrizione - l'ammontare della sanzione ridotta sarà, in questo caso, pari al 6% del diritto annuale.


Modalità di versamento

Il tributo, la sanzione e gli interessi devono essere versati su modello F24 compilando la sezione ICI ed altri tributi locali, (codice ente/codice comune RN), utilizzando:

  • il codice tributo 3850 per l'importo base del diritto annuale;
  • il codice tributo 3851 per gli interessi legali moratori;
  • il codice tributo 3852 per l'importo della sanzione ridotta.

 

Approfondimenti

Contatti

 

Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

C.F. 04283130401

Partita Iva 04283130401

IBAN IT 83 N 06010 13200 100000300122
Codice Univoco ufficio: ST9NPX

Privacy

Camera di Commercio della Romagna

Camera di Commercio della Romagna Forlì-Cesena e Rimini

Tel. 0541/363711 Fax. 0541/363723
Posta elettronica certificata:
cameradellaromagna@pec.romagna.camcom.it