Camera di Commercio di Ferrara
Tu sei qui: Portale News ed Eventi Camera di commercio, Provincia e Comune di Rimini insieme per lo Sportello Unico per le Politiche Comunitarie
 
Azioni sul documento

Camera di commercio, Provincia e Comune di Rimini insieme per lo Sportello Unico per le Politiche Comunitarie

Insieme per essere più forti, per ottimizzare le risorse e per aprire il territorio di Rimini all’Europa. Manlio Maggioli, Presidente della Camera di commercio, Stefano Vitali, Presidente della Provincia e Alberto Ravaioli, Sindaco del Comune di Rimini, hanno sottoscritto lo scorso 30 aprile la convenzione per la costituzione di un Ufficio Unico per le Politiche Comunitarie, intese come l’insieme delle attività che gli Enti istituzionali e gli attori territoriali mettono in campo per partecipare in maniera efficace alla realizzazione dei programmi comunitari.

La costituzione dell’Ufficio Unico, che è operativo dal primo maggio e avrà sede presso gli uffici della Provincia in Corso d’Augusto 221, svolgerà le attività di studio dei principali programmi di finanziamento su quali gli Enti decidono di presentare progetti, animazione territoriale (informazione, consulenza, sensibilizzazione) al fine di coinvolgere Comuni, enti, associazioni, organizzazioni no-profit, imprese etc. nella presentazione di proposte progettuali in occasione dei bandi comunitari; di presentazione di progetti; di supporto alla gestione organizzativa, amministrativa ed economico-finanziaria dei progetti approvati; di promozione e sviluppo di relazioni internazionali con enti ed istituzioni di altri Paesi europei, finalizzate a creare opportunità di cooperazione e collaborazione istituzionale.

“In occasione della presentazione del Rapporto Economico – sottolinea il Presidente della Camera di commercio, Manlio Maggioli – avevo evidenziato come questo territorio, in passato, non fosse stato capace di agire sinergicamente. Con la nascita dello Sportello Unico per le Politiche Comunitarie credo che stiamo facendo un primo passo in quella direzione: ciascuno di noi – Provincia, Comune e Camera di commercio – potrà ora impegnarsi nelle proprie attività migliorando il proprio lavoro, grazie a questo ‘gioco di squadra’ che porterà solo benefici al nostro territorio, potendo sfruttare al meglio le proposte della programmazione comunitaria che è sì complessa, ma anche ricca di opportunità”.

L’Ufficio unico rappresenta il primo traguardo di una collaborazione, stretta e proficua, che si è sviluppata tra i tre enti negli ultimi anni e che ha portato alla realizzazione congiunta di diversi progetti europei sui temi della cultura, dell’ambiente, dello sviluppo della piccola e media impresa. Grazie a questa forma di gestione associata del servizio sarà possibile rendere ancora più efficace il lavoro svolto fino ad oggi e la qualità nella gestione dei progetti, ottimizzando le risorse finanziarie impiegate e valorizzando le professionalità delle persone coinvolte nel servizio.

La gestione associata delle politiche consentirà anche di potenziare l’attività di presentazione di nuovi progetti, che fino ad oggi si è concentrata soprattutto sui programmi di cooperazione territoriale (turrismo, cultura, ambiente) rivolti agli enti pubblici e che in futuro riguarderà invece, sempre di più, anche altre due aree di cooperazione: quella attinente alla ricerca, sviluppo e innovazione,  rivolta al mondo delle imprese (7° Programma Quadro Ricerca e Sviluppo, Innovazione e Competitività) e quella attinente alla cooperazione allo sviluppo, rivolta al mondo del Volontariato internazionale.

“C’è un altro importante motivo che desidero evidenziare” – chiosa il Presidente Maggioli: “mettendo insieme risorse ed energie, potremo fare un’analisi più approfondita delle esigenze del nostro territorio e conoscerlo meglio e trovare pertanto bandi più adatti, lavorando in maniera coordinata a facendo progetti che hanno una maggior possibilità di essere finanziati”.
L’ufficio Unico per le Politiche Comunitarie, per il quale la convenzione sottoscritta prevede una durata di tre anni, prorogabili e una dotazione finanziaria di 75.000,00 euro all’anno, rappresenta uno strumento importante per  perseguire gli scopi di sviluppo economico e sociale della nostra comunità all’insegna di una sempre più marcata internazionalizzazione del nostro territorio.

Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

C.F. 04283130401

Partita Iva 04283130401

IBAN IT 83 N 06010 13200 100000300122
Codice Univoco ufficio: ST9NPX

Privacy

Camera di Commercio della Romagna

Camera di Commercio della Romagna Forlì-Cesena e Rimini

Tel. 0541/363711 Fax. 0541/363723
Posta elettronica certificata:
cameradellaromagna@pec.romagna.camcom.it